Restauro di carrozze d'epoca per un treno turistico in Spagna

By Juanma Miranda, Madera-Sostenible

Restoration of Vintage Carriages for a Tourist Train in Spain

Montaggio e produzione video: Ignacio González, UTOPIA FILMMAKERS

 

Le autovetture in legno di questo tipo furono prodotte in Spagna fino agli anni '30. Un totale di 406 unità furono prodotte e utilizzate come carrozze di terza classe sui treni passeggeri che correvano lungo la costa spagnola. Anche quando furono introdotti i vagoni di metallo, le compagnie ferroviarie erano riluttanti a ordinarli perché le estati in Spagna erano calde ed era più facile tenere al fresco i vagoni di legno.

 

 

Nel 1972, la terza classe per i passeggeri fu abolita e le aziende dovettero scegliere: aggiornare le auto in legno allo stato di seconda classe o smettere di usarle. Tuttavia, il prezzo di aggiornamento era troppo alto e lo scopo dei vagoni è stato cambiato. Si sono trasformati in alloggi, un'officina mobile, un negozio, una scuola e una di queste automobili è attualmente utilizzata come sala riunioni nell'ufficio RENFE Viajeros.

Le carrozze d'epoca in legno sono state reintrodotte negli anni '80 con l'introduzione del turistico "Treno delle fragole", un viaggio di prim'ordine in carrozze d'epoca da Madrid ad Aranjuez e ritorno attraverso molte delle attrazioni della comunità di Madrid.

 

 

Il "treno delle fragole" è composto da quattro autovetture e due furgoni. Tuttavia, l'umidità e il tempo hanno gradualmente distrutto gli elementi in legno della struttura, per cui si è reso necessario un completo rinnovamento.

"Ci siamo imbattuti immediatamente in un problema: avevamo bisogno di disegni dei carri in modo che la persona che li avrebbe riparati potesse restaurarli mantenendo il loro design originale", afferma Juan José Peña, specialista tecnico di RENFE Viajeros. "Siamo partiti dalla Carta di Riga, che, da un lato, ci dice che lo scopo della ricostruzione è preservare e rivelare l'importanza del patrimonio culturale e, dall'altro, che l'autenticità deve essere preservata in questo processo (compresa la metodo, design, materiali e applicazioni), a testimonianza in modo convincente del significato di questo oggetto."

Laddove i piani originali indicavano che il legno doveva essere di quercia, veniva utilizzato il rovere. In altri casi, dove i progetti prevedevano che il rivestimento esterno sarebbe stato in legno di teak, attualmente non disponibile, è stato scelto il legno con caratteristiche simili, "iroko", noto anche come "tek africano".

 

 

"Abbiamo aperto gli interni di queste auto, non sapendo cosa ci aspetta, basandoci esclusivamente su progetti vecchi di più di un secolo perché le auto stesse hanno quasi cento anni".

Le quattro carrozze del "Treno delle fragole" furono costruite nel 1920, 1923, 1927 e 1929 da diversi produttori, quindi differivano nel design. Nel video viene mostrata l'ultima auto più moderna. È interessante notare che il più antico (1920) era nelle migliori condizioni.

In questo progetto, il falegname Emilio González Rodriguez è stato invitato a lavorare con i carri, in particolare per la produzione di elementi in legno. È arrivato alle officine di RENFE Viajeros con la sua segatronchi mobile Wood-Mizer LT20.

 

 

"Sono un fan della Wood-Mizer! Questa macchina è la mia migliore assistente", dice Emilio. "Grazie alla mia segatronchi, ho fatto la maggior parte del lavoro per ripristinare le auto. La segatronchi Wood-Mizer non si limita a segare tronchi. Questa macchina esegue tagli precisi, il che è molto importante quando si eseguono dettagli separati. Ho risparmiato un sacco di sia il legno che il tempo".

La segatronchi LT20 ha un dispositivo elettronico integrato che salva le dimensioni della tavola richieste nella memoria del microprocessore in modo che la macchina funzioni in modo flessibile e rapido.

 

 

All'inizio del progetto erano necessari 16 raggi per ogni vettura. Alla fine erano forse 40. Emilio fece pezzi per tutte le finestre e persiane: venti per carro. Poi è passato ai dettagli interni: corrimano, ringhiere, assi del pavimento. "E sai cosa è importante per me? L'ho fatto io stesso! Un’altro tipo di segatronchi avrebbe avuto bisogno dell’aiuto di almeno un'altra persona."

La segatronchi di Emilio è omologata per il trasporto su strada. "Poiché la mia Wood-Mizer ha un motore diesel, l'ho portato con la mia macchina. Tutti sono rimasti stupiti e hanno detto: "Sì, questa macchina è ciò di cui abbiamo bisogno qui!"

 

 

"Questa è una macchina veloce e precisa che ti durerà tutta la vita se te ne prendi cura. Ideale per un falegname. Puoi usarla in officina e in generale ovunque. I distributori Wood-Mizer in Spagna mi hanno insegnato come lavorare con la macchina, posso sempre contattarli in caso di domande", ha spiegato Emilio.

 

 

Il progetto ha coinvolto anche il restauratore Andrea Novosad. Il suo compito era quello di ripristinare gli elementi conservati. Ha anche trattato le parti in legno con conservanti per legno, il colore abbinato ai coloranti e le ha rifinite. Per le parti metalliche, il processo era simile; si trattava di molatura e verniciatura con smalto anticorrosivo e protettivo.

 

 

"I nuovi pezzi vengono creati con l'uso della segatronchi Wood-Mizer. Il mio lavoro è proteggerli, verniciarli e rifinirli", afferma Andrea. "La cosa grandiosa di queste auto è che hanno una straordinaria ingegneria alle spalle. Questa non è solo una scatola ricoperta di doghe di legno. Sono sistemi di montaggio, scarico e fissaggio ben congegnati che devono essere appresi e preservati. è una fortuna incredibile che queste vecchie carrozze non siano perse!"

 

***